IT   EN   DE   FR   ES

Inter: Vignato, il talento del Chievo era nell’affare Brazao

Ha conquistato l’Olimpico in un giorno. Fuga palla al piede, sterzata, conclusione incantevole e il bollino da “talento” appiccicato addosso: Emanuel Vignato compirà 19 anni soltanto nel prossimo agosto ma ha già fatto capire che ha un potenziale interessantissimo. Se n’erano accorti gli addetti ai lavori nelle sue prestazioni con la Primavera del Chievo, adesso Mimmo Di Carlo ha scelto di lanciarlo in prima squadra complice una situazione di classifica già compromessa; Vignato ha risposto alla grande, leadership e qualità al servizio della squadra con un gol che ha ferito non poco la Lazio. L’Inter lo ha messo nel mirino da tempo, era pure pronta a spingersi oltre a gennaio scorsoIL RETROSCENA – Il ds nerazzurro Piero Ausilio infatti ha ragionato sull’opportunità di inserirlo nell’operazione Gabriel Brazao che era stata impostata con il Chievo: ovvero, Vignato promesso all’Inter e compreso nel discorso per il portiere brasiliano che doveva essere ‘parcheggiato’ a Verona per un anno. Dialogo ben avviato finché si è inceppato tutto proprio sul fronte Brazao, poi destinato al Parma proprio dall’Inter. Ma Vignato poteva già essere promesso sposo nerazzurro, un gradimento che non si è interrotto perché Ausilio e Marotta continuano a seguirlo con grande stima. Emanuel sta dimostrando i propri mezzi, il prezzo chiaramente sale ma il discorso può essere esteso ad altri giovani che facciano comodo al Chievo in Serie B. C’è anche la Juventus, Vignato ha attirato attenzioni, l’Inter lo mantiene nel proprio radar. Ma se dovesse continuare a segnare gol così servirà un investimento non così leggero…

Fonte: www.calciomercato.com

Scrivi un Commento

Translate »